Rc Moto

Per guidare in tutta libertà e sicurezza
Questa copertura assicurativa ti offre una serie di tutele per te e il tuo veicolo a due ruote, che si tratti di uno scooter o di una moto di varia cilindrata.
Scegli di stipulare una RC Moto con noi per:
Parlane senza impegno con un nostro consulente: ti aiuterà a trovare la soluzione su misura per te.

Come funziona una polizza RC Moto?

La Responsabilità Civile per i guidatori di veicoli su due ruote è obbligatoria per legge e viene stipulata per coprire eventuali danni fisici e materiali provocati a terzi durante un sinistro.

Tutte le garanzie disponibili, con opzioni flessibili e personalizzabili:

1. DANNI

Tutto ciò di cui necessita il tuo veicolo in caso di danneggiamento dovuto a furto, incendio, atti vandalici, calamità naturali ed altri eventi.

2. ASSISTENZA IN VIAGGIO

Un supporto concreto e tempestivo per affrontare ogni imprevisto di viaggio in Italia e all’estero. Soccorso stradale, intervento di riparazione sul posto, servizi accessori per te e per eventuali passeggeri.

3. TUTELA LEGALE

Ti consente di far fronte con tranquillità alle controversie legali e ai procedimenti civili o penali legati alla circolazione del tuo mezzo.

4. TUTELE PER IL CONDUCENTE

Diverse estensioni per ricevere un indennizzo in caso di infortunio durante la guida della tua moto.

Richiedi un preventivo

Assit, da oltre 10 anni sul mercato, collabora con i più importanti player del settore assicurativo, offrendo una consulenza mirata.

Identifichiamo le soluzioni più efficaci ed adatte alla tua situazione, fornendoti gli strumenti necessari per scegliere consapevolmente in ambito di tutela RC Moto e Veicoli.

Potrai verificare quando vuoi tutte le informazioni sui nostri prodotti, e se necessiti di un supporto in caso di sinistro nostro team saprà aiutarti sin dalle prime procedure.

    I campi con contrassegnati con (*) sono obbligatori
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Clicca per prendere visione dell'informativa privacy di ASSIT SrlACCONSENTO
    Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Clicca per prendere visione dell'informativa privacy di ASSIT SrlACCONSENTO

    FAQ - Domande Frequenti

    Hai dubbi o vuoi approfondire un argomento specifico?

    No. Se l’auto non è di nuova proprietà, la classe non può passare da un soggetto ad un altro se non in particolari condizioni, ad esempio tra moglie e marito se in regime di comunione di beni.

    Sì, ma a due condizioni:

    • che il nome del proprietario del nuovo veicolo sia lo stesso di quello vecchio;
    • che l’assicurato dimostri di essersi disfatto del proprio automezzo.

    Non ci sono norme di legge che disciplinino come quest’ultima dimostrazione debba essere data.
    Tuttavia, è ragionevole pensare che:

    • in caso di vendita o di affidamento della vecchia vettura in permuta a un concessionario o a un commerciante di veicoli, sia richiesta una copia dell’atto di vendita;
    • in caso di affidamento della vecchia auto in conto vendita, ci voglia la copia della procura a vendere;
    • in caso di furto, sia sufficiente una copia della denuncia;
    • in caso di demolizione, si deve presentare alla compagnia una copia del demolitore autorizzato.

    Comunicalo subito alla Compagnia fornendo copia della denuncia di furto presentata all’Autorità competente. Il contratto è risolto a decorrere dalle ore 24 del giorno in cui hai prestato denuncia all’autorità stessa. La Compagnia corrisponderà all’Assicurato, il rateo di premio della garanzia RCA e delle eventuali garanzie Rischi Diversi, ad esclusione della garanzia furto (al netto di imposte ed oneri parafiscali) relativo al periodo intercorrente tra la data di risoluzione contrattuale e la data di scadenza della rata di premio pagata. Qualora il furto avvenga nei quindici (15) giorni successivi alla data di scadenza semestrale del certificato di assicurazione (art. 1901 del Codice Civile), sei tenuto al pagamento del premio della rata scaduta, fermo quanto stabilito al comma precedente.

    Si, se presenti la richiesta di subentro della nuova autovettura entro 60 mesi ed a patto che sia intestata al medesimo proprietario.

    E’ una condizione contrattuale cha dà la possibilità all’assicurato si sospendere la propria polizza se si prevede di non utilizzare il veicolo assicurato per un periodo di tempo (generalmente non inferiore ai 3 mesi consecutivi e non superiore ai 12 mesi). Va fatta comunicazione direttamente alla compagnia di assicurazione riconsegnando i documenti di polizza: certificato di assicurazione, contrassegno e carta verde.

    Sì. I contratti di assicurazione prevedono oltre all’assicurato, altri due soggetti: l’intestatario al PRA, che è il proprietario del veicolo come risulta dal libretto di circolazione, ed il contraente, cioè chi stipula e paga la polizza. Quindi, si può stipulare una polizza con contraente ed intestatario del veicolo che non siano la stessa persona. Inoltre il contraente può essere diverso da una annualità all’altra e può utilizzare la classe di merito del proprietario del veicolo, purché questi rimanga invariato.

    È il documento che certifica la “storia assicurativa” ovvero che certifica la presenza o l’assenza di sinistri Responsabilità Civile Auto (R.C.A.) nel corso degli anni. Inoltre, sull’attestato di rischio viene riportata la classe Bonus/Malus maturata in base al numero di sinistri provocati dal veicolo assicurato.

    Clausola del contratto di assicurazione obbligatoria R.C. auto che prevede la variazione del premio in funzione del verificarsi o meno di sinistri provocati dall’assicurato nel corso di un certo periodo di tempo predeterminato.
    L’IVASS (ex ISVAP) ha stabilito una scala classi univoca per tutte le compagnie, ferma la facoltà di ogni compagnia di creare una scala di classi personalizzata. Infatti i contratti provenienti da altre compagnie saranno assunti osservando la classe di merito denominata Classe di Conversione Universale (CU), mentre quelli provenienti dalla stessa compagnia saranno assunti con la classe di merito interna della compagnia stessa.

    La formula bonus/malus prevede che, al momento della stipulazione della polizza RC Auto, venga assegnata una classe di merito in base alla quale è calcolato il premio da pagare.

    Italiana Assicurazioni prevede 30 classi di merito per le autovetture: dalla 1N, la migliore, alla 18, la peggiore; 20 classi di merito per gli altri tipi di veicoli: dalla 1, la migliore, alla 20, la peggiore. L’attribuzione della classe di merito avviene sulla base di regole prestabilite, riportate in dettaglio nelle condizioni di assicurazione.

    In occasione del rinnovo, il contratto scalerà di una classe di merito se nel corso dell’annualità non sono stati pagati sinistri o non sono stati denunciati sinistri comportanti lesioni a persone. Al contrario, se sono stati pagati uno o più sinistri o denunciati sinistri con danni a persone, la classe di merito sarà maggiorata secondo regole evolutive riportate nelle specifiche tabelle all’interno delle condizioni di assicurazione.

    È da sottolineare che il contraente può, al fine di evitare o ridurre la maggiorazione della classe di merito, rimborsare, all’atto del rinnovo della polizza, gli importi liquidati da Italiana per tutti o parte dei sinistri pagati nell’ultima annualità.

    In proposito, qualora il sinistro rientri nell’ambito della procedura di risarcimento diretto, ai sensi dell’art. 149 del Codice delle Assicurazioni, occorre effettuare, preventivamente, la richiesta alla Stanza di compensazione c/o CONSAP – Concessionaria Servizi Assicurativi Pubblici S.p.a. – Via Yser n. 14 – 00198 ROMA (www.consap.it), per conoscere gli importi dei sinistri pagati a titolo definitivo.

    Sono carrozzerie selezionate dalla compagnia di assicurazioni che permettono di riparare il veicolo senza anticipare i costi di riparazione in quanto il riparatore riceve il pagamento direttamente dalla compagnia.

    Documento che attesta l’estensione dell’efficacia dell’assicurazione obbligatoria R.C.A ai danni provocati dalla circolazione del veicolo assicurato in alcuni paesi esteri, la cui sigla sia indicata (e non sbarrata) sulla stessa carta verde. La carta verde non è necessaria per la circolazione dei veicoli nei paesi dell’Unione Europea, in quanto il contratto R.C.A, già di per sé, ha efficacia territoriale corrispondente all’intero territorio dell’Unione stessa. In mancanza di tale documento deve essere stipulata una polizza di frontiera. Vedi U.C.I.

    E’ la classe di Conversione Universale, introdotta dal 1° novembre 2005, come disposto dalla circolare IVASS (ex ISVAP) n. 555/D. Si tratta di una scala di classi di Bonus Malus (da 1, la migliore, a 18, la peggiore) applicabile alla maggior parte dei veicoli assicurati e le cui regole di evoluzione ed assegnazione sono valevoli per tutte le compagnie di assicurazione.

    E’ la tariffa che ogni compagnia applica ad una certa classe CU per calcolare il premio. In quest’ambito, per premiare maggiormente i clienti virtuosi, le compagnie istituiscono anche classi inferiori alla 1.
    La classe interna, per sua definizione, non può essere riconosciuta quando si cambia compagnia: fa fede sempre e soltanto la classe CU.

    La classe di merito indica la posizione dell’assicurato all’interno della scala prevista per il sistema tariffario Bonus Malus. Le classi di merito sono 18 e corrispondono a livelli di premio crescenti: dalla classe 1 (migliore) alla 18 (peggiore). La prima volta che si stipula una polizza per un nuovo veicolo viene attribuita la classe 14, detta anche “classe di ingresso”. Ogni anno, alla scadenza del contratto, si passa a una nuova classe, in funzione della presenza o assenza di incidenti con colpa nell’anno precedente.

    Meglio conosciuto con il nome di “Modulo Blu” è il modulo previsto dalla legge per denunciare il sinistro alla propria compagnia di assicurazione.
    Contiene tutti i dati relativi al sinistro, identificazione dei conducenti, dei veicoli, degli eventuali testimoni e feriti, nonché la dinamica del fatto. Qualora il modulo sia presentato a firma congiunta, si presume che il sinistro si sia presentato nelle circostanze, con le modalità e con le conseguenze descritte nel modulo stesso.

    Condizione che si verifica quando in un sinistro, tra due o più veicoli, è possibile riscontrare le responsabilità di due o più soggetti coinvolti.
    Il risarcimento dei danni viene ridotto in misura proporzionale alla percentuale di colpa di ciascuno. Se non vi sono elementi certi per stabilire la responsabilità, si ricorre all’art. 2054 del Codice Civile, secondo il quale entrambi i conducenti si presumono responsabili in misura uguale.

    Documento che, con il certificato d’assicurazione, certifica l’assolvimento dell’obbligo di assicurazione.
    E’ il documento rilasciato dall’assicuratore contenente il nome della impresa di assicurazione, l’indicazione del numero di targa del veicolo o del numero di telaio del ciclomotore e la data di scadenza del periodo per il quale è stato pagato il premio. Nel linguaggio comune, è chiamato con il termine improprio di “tagliando” o “talloncino”.
    Sulle auto, il contrassegno deve essere esposto sul parabrezza del veicolo assicurato: ha lo scopo di agevolare le autorità competenti ad accertare l’osservanza dell’obbligo di assicurazione, nonché i terzi danneggiati nell’identificare l’impresa di assicurazione di chi ha causato un incidente.

    Tutela l’auto da ogni evento naturale che potrebbe danneggiarla, quale grandine, trombe d’aria, tempeste, uragani, frane, smottamenti di terreno.

    Prevede il rimborso dei danni causati al veicolo assicurato da eventi socio politici quali scioperi, tumulti popolari, sommosse, atti di terrorismo, sabotaggio, vandalismo.

    Fondo avente lo scopo di provvedere alla corresponsione dell’indennizzo in caso di danni provocati da autoveicoli o natanti non identificati, non assicurati o assicurati presso imprese che si trovino in liquidazione coatta amministrativa al momento del sinistro o che vi vengano poste successivamente. Il fondo è gestito dalla CONSAP (Concessionaria servizi assicurativi pubblici).

    Puoi mantenere la classe di merito quando cambi il veicolo e questo è intestato al medesimo proprietario oppure al socio di una società di persone o, in caso di comunione dei beni, al coniuge.

    Tale disposizione si applica anche in caso di mutamento parziale della titolarità del veicolo che comporti il passaggio di proprietà da una pluralità di soggetti ad uno soltanto di essi.

    Blue Assistance è la società del Gruppo di Italiana Assicurazioni che esprime e rende concreto il concetto di cura nei confronti del cliente. È, infatti, il punto di riferimento nel momento del bisogno, con una specializzazione particolare: l’assistenza sanitaria e l’assistenza in auto, in casa, nella vita personale.

    Al momento della sottoscrizione della polizza viene consegnata una tessera che riporta il numero verde da chiamare in caso di necessità.

    Il servizio è attivo:

    • per i servizi di assistenza (ad esempio dell’auto o della casa), 365 giorni l’anno, 24 ore su 24

    • per i servizi di consulenza medica, 365 giorni l’anno, 24 ore su 24

    • per i servizi di prenotazione sanitaria, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 18, e il sabato dalle 8 alle 12

    Per saperne di più visita la pagina dedicata a Blue Assistance.

    Il massimale viene stabilito a priori al momento della sottoscrizione e rimane tale fino alla fine del contratto. Nei casi in cui la portata del danno causato sia maggiore della somma stabilita l’assicurato dovrà provvedere al risarcimento del danno in completa autonomia.

    Esistono comunque dei limiti minimi stabiliti per legge:

    • in caso di danni alle cose: il massimale minimo è di 1.000.000,00 di euro per sinistro, senza tener conto del numero delle vittime
    • in caso di danni alle persone: il massimale minimo è di 5.000.000,00 di euro per sinistro, a prescindere dal numero delle vittime

    Il tacito rinnovo è stato abolito nel 2013: non è più necessario disdire la polizza per cambiare assicurazione auto alla scadenza.

    Nell’assicurazione RC Auto è il diritto della compagnia di assicurazione di chiedere al Contraente il rimborso dei danni comunque liquidati, in considerazione dell’inopponibilità delle eccezioni contrattuali nei confronti del terzo danneggiato sancita dalla legge (comma 2 art. 144 del Codice delle Assicurazioni).

    Dicono di noi

    Scopri il mondo di Assit attraverso le testimonianze di chi si è già affidato a noi.

    Simone Zamponi

    All'interno dello studio si trovano persone molto simpatiche e accoglienti… ti propongono servizi
    all'avanguardia, con riconosciuta professionalità.

    Flavio Menchinelli

    Mi trovo benissimo con questa agenzia e con questa Compagnia. Ovviamente parlo da sia consulente che collabora da più di 5 anni che da cliente (da sempre). Provare per credere.

    Fabrizio Schilirò

    Realtà fondata su sani valori ed altissima professionalità. Sapere di poter contare su persone così
    preparate mi ha motivato a scegliere di proteggere in maniera seria il mio futuro ed il futuro della mia
    famiglia. Grazie ragazzi.

    Francesco Carlino

    Assit è molto più di un'agenzia di assicurazioni: è un team giovane e affiatato che propone un mix di esperienza e professionalità. Sono rimasto molto soddisfatto della cura per gli interessi del cliente nei minimi dettagli!

    Fasa Srl

    Servizio eccellente e prodotti ad hoc per la tutela del mio negozio. Il consulente che mi ha aiutato è stato molto professionale. A breve farò anche la consulenza Welfare. Servizio via web innovativo.

    Valentina Peccia

    Grandi professionisti attenti alle mie esigenze sin dal primo incontro. L'aspetto che maggiormente mi ha colpito e continua a colpirmi è la continua partecipazione a cosa accade nella mia vita e le continue innovative risposte e soluzioni che mi presentano.

    Cesare Pace

    Il loro lavoro viene gestito molto dinamicamente e con molta professionalità nella modalità smart working con un’ottima consulenza.

    Consulenza Tlc

    La differenza la fa la capacità dei loro consulenti nel capire le tue esigenze, offrendo così una consulenza che non si ferma al semplice prodotto ma scende nei dettagli, trasmettendo quella sicurezza che tutti i clienti si aspettano ma che difficilmente ottengono da altri competitor presenti nel mercato di riferimento! Fortemente consigliati!

    Giulio Libutti

    Eccezionalmente rapidi ed efficienti. Entusiasmante l'esperienza di poter fare tutto in remoto. Esaustivi nell'illustrazione delle varie possibilità assicurative messe a disposizione in rapporto alle esigenze. Rapporto con la clientela molto personalizzato e di grande disponibilità. Costi corretti.

    Fabio Salvatore

    Ho ricevuto supporto dal team di Assit nella scelta di una polizza RC professionale e nella consulenza sulla tutela patrimoniale, mi sono trovato davvero molto bene ed ho risolto molti miei dubbi. Veloci, affidabili e sempre presenti... team giovane e disponibile.

    Marilù Carnesi

    Assit è una tra le poche agenzie che pensa al cliente e alle sue reali esigenze. Una risposta per ogni bisogno ed eccellenti professionisti aggiornati e competenti al servizio degli assicurati. Scegliere Assit è una garanzia!

    Adele Favale

    Consigliati. Grazie alla loro Consulenza Welfare e Patrimoniale ho potuto individuare le mie esigenze ed acquistare le soluzioni più adeguate. In tanti anni è la prima volta che qualcuno del settore mi propone questo approccio consulenziale. Da provare!

    Marco Frusoni

    Per me Assit è un concerto di sicurezze.

    Marco Pontecorvo

    Il rapporto con Assit ha cambiato proprio il mio di rapporto col mondo assicurativo. Arrivavo da una precedente esperienza non molto positiva, quasi di diffidenza, ora c’è una grande intesa, fiducia e consigli reciproci.

    Federico Faragalli

    Qui ci sono professionisti esperti che sanno sempre consigliarmi il meglio per la serenità della mia famiglia e la sicurezza delle mie aziende.